Servizi

PROGETTAZIONE ACUSTICA DEGLI EDIFICI E VERIFICA DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI

Area Tecnica: 

La progettazione acustica degli edifici al fine della verifica dei requisiti acustici passivi degli stessi oltre ad essere necessaria al fine dell’ottenimento della concessione edilizia previsti dalla legge quadro n. 447/95 consente di ottenere migliorie qualitative del nuovo edificato.

Il DPCM 5/12/97 “ determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici” indica i requisiti che categorie di edifici dovranno avere al fine del rispetto della norma stessa.
Gli edifici interessati, suddivisi in sette categorie sono:
- categoria A: edifici adibiti a residenza o assimilabili;
- categoria B: edifici adibiti ad uffici e assimilabili;
- categoria C: edifici adibiti ad alberghi, pensioni ed attività assimilabili;
- categoria D: edifici adibiti ad ospedali, cliniche. case di cura e assimilabili;
- categoria E: edifici adibiti ad attività scolastiche a tutti i livelli e assimilabili;
- categoria F: edifici adibiti ad attività ricreative o di culto o assimilabili;
- categoria G: edifici adibiti ad attività commerciali o assimilabili.

Per ciascuna categoria la norma fissa determinati parametri in relazione a :
- Potere fonoisolante apparente tra due distinte unità immobiliari, sia orizzontali che verticali, migliorabile attraverso applicazione o inserzione di materiali ad elevata resa acustica o soluzioni tecniche di equivalente valenza
- Isolamento acustico standardizzato di facciata, inteso come insieme di elementi di tamponamento e di elementi finestrati complessi
- Livello di rumore di calpestio di solai normalizzato, adeguabile attraverso pavimenti galleggianti o soluzioni analoghe,
- Rumorosita max Impianti tecnologici a funzionamento discontinuo, contenibile attraverso la posa svincolata dei componenti o la scelta di soluzioni a basso rumore intrinseco
- Rumorosita max Impianti tecnologici a funzionamento continuo

La progettazione acustica pertanto rende possibile la vera protezione contro i rumori intrusivi esterni ed interni dell’edificio.

Al fine della verifica dell’edificio di nuova realizzazione si eseguono verifiche strumentali post-operam verificando il livello acustico di facciata, il livello di fonoisolamento ottenuto tra ambienti adiacenti e il livello acustico di calpestio.

Facebook icon
Google icon
LinkedIn icon
e-mail icon
Torna in cima